Erbe e Salute Al Festival Olistico

Domenica 23 Giugno 2019

Presso il Vallo Volsco - Anzio (RM)

Il festival Olistico che si svolgerà il 23 giugno al Vallo Volsco è organizzato da alcune associazioni del territorio.

Il team Erbe e Salute, da sempre impegnato per la valorizzazione e la presenza professionale sul nostro territorio, partecipa attivamente con numerosi interventi. 

Ecco il programma completo:

Lezioni per armonizzare Corpo e Mente 🧘🏻‍♀️
09:00 Yoga Tibetano – Centro Dewa
10:00 Tai Chi – Roberto Giarruzzo
10:00 Classe di esercizi di Bioenergetica – Sara Montozzi (Psicologa e Psicoterapeuta in Analisi Bioenergetica)
11:00 Yoga Sivananda – Bioneed
12:00 Suono Yin – C. Petschnik T. Gallo
14:00 L’ascolto autentico – Laura Bendoni
15:00 Yoga dei meridiani – Patrizia Mattia
16:00 Meditazione – Concetta Mattia
17:00 Vinyasa Yoga – Depi
18:00 Thai Massage – BeWater
19:00 Bagno sonoro – Accademia Villa Matrix

Seminari per il Riequilibrio e il Benessere 💆🏻‍♂️
09:00 Essere – Il giardino dei cristalli 10:00 Piramidologia – G. Cocuzza
11:00 Analisi Iridologica – Cristina Cervato (Naturopata)
11:00 Stelle interiori – Gaia Rosini
12:00 Ri-conoscersi – Bioneed
15:00 Cristalloterapia – A. Faina
16:00 Omeosinergia – P. Felici
17:00 Fiori di B. e cani – F. Stefanutti
17:00 Riconoscimento di Piante Officinali fresche e secche – Milena Maddalena Affinito (Erborista della Federazione Erboristi Italiani) 
18:00 Ku Nye Massaggio Tibetano
18:00 Dieta della Longevità – la dieta Mediterranea: miti e realtà dell’alimentazione dei nostri avi – Marianna Loiero (Biologa Nutrizionista)
19:00 la notte di S.Giovanni: miti e leggende di una notte magica e dell’Erba Scacciadiavoli – Milena Maddalena Affinito e Massimo Alessandri (Erboristi della Federazione Erboristi Italiani)

 

Di seguito l’approfondimento dei nostri interventi:

Sara Montozzi, ore 10:00-11:00

Analisi Bioenergetica
Fondata da Alexander Lowen, psichiatra e psicoterapeuta, la bioenergetica è una terapia a mediazione corporea che si occupa della connessione mente-corpo e che aiuta a ritrovare una sintonia e una integrazione migliore tra mente, corpo e spirito.

Classi di Esercizi di Bioenergetica
Le classi sono gruppi di persone che, con la guida di un conduttore, eseguono specifici esercizi volti a sciogliere le tensioni muscolari nelle diverse aree del corpo, per alleviare le tensioni generate da stress temporanei o blocchi cronici.

Benefici
– combattere lo stress e diminuire la somatizzazione
– allentare e sciogliere tensioni e contratture muscolari
– radicarsi saldamente nelle gambe
– rendere più profonda la respirazione
– aumentare la percezione del proprio corpo
– sviluppare una maggiore consapevolezza di noi stessi

Per partecipare è necessario un tappetino e abbigliamento comodo!

Cristina Cervato, ore 11:00-12:30

L’iridologia è un metodo di analisi afferente alla medicina alternativa, in grado di evidenziare attraverso lo studio dell’iride dell’occhio, mediante una valutazione dettagliata delle macchie, dei pigmenti e delle lacune presenti sull’iride, lo stato di benessere della persona. Fornisce preziose informazioni sulla condizione fisica, il grado di invecchiamento e di intossicazione, la robustezza e gli squilibri del metabolismo: può essere per questo motivo un valido aiuto per la Salutogenesi. Gli occhi diventano, quindi, avamposto dal quale scrutare la condizione psico-fisica di una persona.

Milena Maddalena Affinito e Massimo Alessandri, ore 19:00-20:00

Nella credenza pagana adottata dai primi cristiani, l’Iperico aveva il potere di allontanare gli spiriti maligni.
La tradizione lo vuole protagonista nella Notte del Solstizio d’Estate, chiamata anche Notte di San Giovanni: come nell’antichità, tutti in cerchio attorno ad un grande falò e con ghirlande di Iperico al collo, uomini e donne danzano lanciando rametti della pianta mettendo in fuga le tenebre e il malocchio.
La notte del 23 giugno si celebra infatti la vigilia della natività del santo, e in molte località italiane viene riproposto il “rito della guazza“: prima della mezzanotte, in una vasca di acqua di fonte, vengono immersi fiori raccolti sul momento, con la quale avviene il tradizionale “Battesimo del Compare“.
Secondo questo rito, ognuno, munito di un mazzo di fiori di Iperico, “battezza” colui o colei che, da quel momento, diviene suo “Compare di San Giovanni“.
Il rito pagano viene così affiliato al santo, in un’unica magica sequenza di gesti e segni che allontanino il maligno, e all’Iperico viene dato il nome di Erba Scacciadiavoli.

E’ così che l’Iperico diventa un’Erba Magica, conosciuta e usata fin dall’antica Grecia, per la sua proprietà di cicatrizzare le ferite e lenire le bruciature.
L’Iperico si raccoglie in giugno, e la sua fioritura può durare anche più di un mese, poiché fiorisce da sud a nord d’Italia man mano che si alza la temperatura. I fiori, macerati in olio d’oliva e di girasole ed esposti alla luce solare per almeno 30 giorni, rilasciano una sostanza rossastra ad azione antinfiammatoria che ne consente l’uso in caso di emorroidi, scottature, eritemi solari, reumatismi, contusioni e slogature. L’olio di Iperico è inoltre consigliato quotidianamente in caso di pelle secca e rugosa.

Il 23 Giugno Ti Aspettiamo al Festival Olistico
Vallo Volsco - Anzio (Rm)
Contattaci per Maggiori Informazioni